ANCE Biella

Il Collegio Costruttori Edili della Provincia di Biella, fondato nel 1945, è un’Associazione di categoria aderente all’Associazione Nazionale Costruttori Edili. Ha lo scopo di tutelare i diritti e gli interessi dei costruttori edili che lavorano nei seguenti settori:

  • opere pubbliche, edilizia abitativa
  • edilizia commerciale ed industriale
  • promozione edilizia
  • salvaguardia dell’ambiente
  • problematiche sui rifiuti

Favorisce lo sviluppo e il progresso dell’industria edilizia. Dialoga con il mondo esterno, con le forze politiche, economiche e sociali. Offre collaborazione alle Autorità Amministrative nel governo del territorio, nella programmazione degli investimenti e nella progettazione degli interventi.

Stefania Garbi
Responsabile territoriale Biella

EMail: info@ancebiella.it – Telefono: 015 849 49 32

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Siamo a tua completa disposizione per rispondere a tutte le tue richieste.
Scrivici e ti risponderemo nel giro di pochi minuti.

Essa ha lo scopo della tutela dei diritti e degli interessi legittimi dei soci, favorendo lo sviluppo ed il progresso dell’industria edilizia ed affini.

A tal fine l’Associazione:

a) assume la rappresentanza della categoria dei costruttori edili ed affini di tutta la Provincia di Biella;

b) procede alla stipula di contratti collettivi, patti e concordati di lavoro ed interviene nella trattazione e definizione delle controversie di lavoro, sia collettive che individuali;

c) patrocina gli interessi della categoria nei confronti di qualsiasi autorità, amministrazione, ente e di ogni altra organizzazione economica od associazione professionale;

d) segue e studia l’elaborazione delle leggi, regolamenti e norme, comunque interessanti la categoria;

e) promuove dalle competenti autorità i provvedimenti riguardanti la disciplina ed il coordinamento di ogni attività urbanistica ed edilizia;

f) designa e nomina i propri rappresentanti in tutti gli enti, organi, comitati e commissioni in cui sia richiesta o si renda opportuna la rappresentanza dell’Associazione;

g) sollecita e promuove la formazione di maestranze per l’edilizia, anche con l’ausilio di enti e scuole professionali di categoria, curando il perfezionamento delle loro capacità tecniche ed attuando ogni migliore iniziativa diretta all’elevazione morale e culturale ed al benessere delle maestranze stesse;

h) promuove ed attua idonee forme mutualistiche, previdenziali ed assicurative in favore della categoria;

i) promuove iniziative per lo studio di piani generali di lavoro propugnandone la realizzazione;

l) sollecita, promuove ed agevola tra le imprese associate l’assunzione di lavoro, sia all’interno che all’esterno, anche con la formazione di consorzi e di altri idonei organismi;

m) disciplina i rapporti e favorisce utili intese con le altre attività industriali e commerciali;

n) edita la pubblicazione del periodico”Notiziario Edile” ed assume ogni altra iniziativa di carattere pubblicistico interessanti la categoria;

o) provvede con la collaborazione dei soci alla rilevazione e all’accertamento dei prezzi, dei dati statistici e delle notizie riguardanti la produzione industriale in genere e quella edilizia in ispecie;

p) compie, infine, tutti gli atti che in qualsiasi modo valgano a raggiungere i fini sociali.

q) l’Associazione non ha scopi di lucro. Per il conseguimento dei predetti scopi può aderire, con delibera del Consiglio Direttivo – e salvo ratifica dell’Assemblea Generale – ed altre istituzioni ed associazioni regionali, nazionali ed internazionali, che abbiano per fine il progresso e la tutela delle industrie edilizie ed affini.

Possono far parte dell’Associazione in qualità di soci i costruttori edili, gli imprenditori di opere pubbliche e private e gli affini, in genere tutto i datori di lavoro che, sotto qualsiasi ragione sociale, anche cooperativistica, esercitano attività nel campo dell’edilizia o di quelli affini e collegati.

Coloro che, in possesso dei necessari requisiti intendono far parte dell’Associazione, devono presentare domanda apposita. La domanda di ammissione è sottoscritta dal titolare dell’impresa o, in caso di società o enti collettivi, dalla persona munita di poteri di rappresentanza e deve contenere la dichiarazione esplicita di sottostare a tutte le norme del presente Statuto.

Nella domanda di ammissione debbono essere indicati:

– l’esatta ragione sociale;

– la sede legale;

– il genere e l’eventuale specializzazione dell’industria esercitata ed ogni altro elemento o notizia ritenuti utili dall’Associazione ai fini dell’inquadramento.

Se il direttore tecnico dell’Impresa è persona diversa dal titolare di essa, deve esserne indicato il nominativo. Le società e gli enti collettivi devono anche presentare l’atto di costituzione. Le domande di ammissione sono sottoposte all’approvazione del Consiglio Direttivo.

Annunci

Titolo Annuncio Luogo Annuncio Settore Data
Annuncio Panuccio Costruzioni SRL Cossato / Quaregna Immobili civili 8 maggio 2017

Entra subito a far parte della nostra associazione!